Progettare casa e arredi per disabili

Progettare o ristrutturare una abitazione per chi ha delle disabilità fisiche richiede che si tenga conto di alcuni parametri fondamentali che garantiscano l’accessibilità e l’autonomia.

Realizzare o ristrutturare l’abitazione per una persona con disabilità significa tener conto innanzitutto di che tipo di disabilità si tratta: avere una disabilità motoria richiede infatti una casa con caratteristiche diverse da chi ne ha, ad esempio, una visiva o uditiva. In questo articolo ci occuperemo in particolare dei parametri da rispettare nel progettare una casa per chi ha disabilità motoria e deve muoversi su sedia a rotelle, tenendo conto che molti di questi parametri sono validi anche per case destinate a persone con altri tipi di disabilità. Parole chiave di ogni progetto saranno accessibilità, autonomia e funzionalità.

Come adeguare una casa per i disabili? Ecco i criteri da seguire

1.ABBATTERE LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

La casa deve essere un luogo comodo e accogliente, non un ambiente ostile, e questo vale soprattutto per chi deve muoversi con l’ausilio di una sedia a rotelle, che deve potersi sposare in totale autonomia e con uno spazio di manovra sufficiente. Bisogna quindi cercare di abbattere o aggirare il più possibile le diverse barriere architettoniche presenti in una casa:

–  l’accesso alla porta d’ingresso e alle varie stanze deve essere sempre garantito da soglie larghe;

– se non si può fare a meno delle scale, è importante garantirne l’accesso attraverso rampe o montascale;

– i corridoi devono essere abbastanza larghi da consentire sia il passaggio che la rotazione della sedia a rotelle;

– qualsiasi dislivello deve essere appianato;

montascale pensato per disabili
Montascale per disabili

2.PUNTARE ALL’ESSENZIALE

Troppi mobili ingombrano gli spazi e impediscono i movimenti, per questo è importante:

– minimizzare gli arredi per massimizzare i movimenti della carrozzina;

– i mobili devono avere la zona inferiore libera, per consentire l’avvicinamento della sedia a rotelle, e le bordure arrotondate;

– meglio preferire chiusure con pannelli scorrevoli;

– la domotica consente di realizzare un sistema di illuminazione e riscaldamento a comando vocale, battito di mani, sfioramento o utilizzo tramite smartphone: in questo modo è possibile evitare movimenti scomodi o difficili per accendere o spegnere gli interruttori;

– i pensili della cucina devono essere posti tutti ad una altezza tale da garantire una agevole apertura e chiusura.

cucine per disabili in casa
Ogni ambiente deve consentire movimenti e rotazioni della sedia a rotelle

3.CAMERA DA LETTO E BAGNO PER DISABILI

Il bagno è, con la cucina, una delle stanze che più rischia di diventare scomoda e poco pratica se non accuratamente progettata a misura di persona con disabilità motoria:

– lo spazio centrale deve essere lasciato libero;

– se possibile, è bene mettere un solo sanitario per parete e preferire i sanitari sospesi;

– decisamente più pratica è la doccia a filo pavimento. Il pavimento del bagno inoltre deve essere antisdruccevole;

– mettere dei maniglioni corrimano in punti strategici;

In camera da letto, così come in tutte le altre stanze, va sempre garantito lo spazio di accesso e di rotazione della sedia a rotelle;

– il passaggio tra mobile/mobile e tra mobile e muro deve essere compreso tra i 70 e i 95 cm, mentre lo spazio di rotazione minimo è di 150 cm, quello massimo di 170;

– l’altezza del letto non deve superare i 50 cm: se necessario, bisogna considerare l’utilizzo di un sollevatore;

– anche in questa stanza vanno preferiti armadi e mobili con ante scorrevoli e spazio inferiore libero.

bagno per disabili
Bagno con doccia a filo pavimento

Come è possibile notare da questa breve guida, ogni intervento deve essere teso alla realizzazione di una casa sempre accessibile, comoda in tutte le sue componenti e usufruibile in totale autonomia.

Il nostro studio si occupa sia della progettazione che della realizzazione di interni e arredi per disabili, garantendo i seguenti servizi:

  • consulenza e preventivi (anche online);
  • finanziamenti;
  • progettazione rigorosamente su misura della casa e dei mobili in base alle vostre necessità ed esigenze;
  • realizzazione e consegna degli arredi.

Se avete bisogno di progettare casa e arredi per una persona disabile, potete contattarci per avere informazioni e preventivi a riguardo. Potete quindi scriverci via mail a info@sevenprojectstudio.com o contattarci via telefono al 392 440 2295.

Share this post

Saba Ercole

Storica dell'arte e grafico, appassionata di interior design e di arredamento vintage

Related Articles

Lascia un commento